Azzurri in vetta sull’Alps Tour. Tadini e De Leo sconfiggono la pioggia. Video Report 2° round

Il meteo è il protagonista assoluto del secondo round in provincia di Milano.

Una sospensione di gara ferma gli atleti a metà competizione creando cambi di strategia e modifiche repentine in classifica.

Il sole però è sul viso di Alessandro Tadini, sfrutta la luce del mattino e sfodera il putt di chi ha giocato sui percorsi più importanti del mondo. “Muso” è un duro sul percorso ma ha il cuore tenero col fidato caddie. -11 di esperienza per comandare un’altra tappa italiana dell’Alps Tour.

Mentre Stefano Pitoni si porta a 8 colpi sotto al par le condizioni meteo iniziano a farsi severe. La ripresa del gioco è battuta dal vento e da una pioggia incessante che richiede attenzione, calma e ovviamente gli asciugamani.

Ci sono atleti però che nelle difficoltà intuiscono la via maestra. Gregorio De Leo ha il tocco di palla da giocatore puro e sfrutta questa sua finezza per sconfiggere l’acqua caduta sui fairway perfetti.

-10 è l’ottimo score per entrare nel team leader, dove un altro italiano proverà la lotta al titolo. Ci sarà amicizia tra i due, sfida, rispetto, in pieno spirito golfistico da gran finale.

Si, l’Olanda è sempre alle spalle ad un paio di lunghezze ma l’ultimo giro si sa, porta pubblico e tifo tricolore. Tutti a Molinetto, tutti sul fairway della 18, la pioggia non fermerà mai il grande show.

Swing Your Life


Contenuti simili
Total
1
Share