DeChambeau vince il Rocket Mortgage Classic

E’ emozionato Bryson DeChambeau dopo aver vinto il Rocket Mortgage Classic con 265 colpi (-23).

“Ho ottenuto questo risultato facendo qualcosa di diverso. Ho cambiato il mio corpo, ho cambiato la mia mentalità nel gioco, e sono stato in grado di ottenere una vittoria giocando uno stile di golf completamente diverso”.

Questa è la sesta vittoria in carriera per DeChambeau e la settima top-10 in questa stagione.

Al secondo posto a tre lunghezze il 21enne Wolff che ottiene così la sua prima top ten dopo la sua prima vittoria sul PGA Tour al 3M Open di un anno fa.

“Bryson ha giocato alla grande”, ha detto Matthew. “Con sette birdie si è guadagnato il torneo. Complimenti a lui”.

Sul percorso del Detroit GC termina al terzo posto Kevin Kisner, mentre al quarto Danny Willett, Adam Hadwin, Tyrrell Hatton e Ryan Armour a sette colpi dal vincitore.

Chiudono la Top Ten del torneo Maverick McNealy, Sepp Strake e Webb Simpson che dopo le prime due giornate non ha saputo mantenere il ritmo per lottare per la vittoria.

REPORT DAY 3

“Ho sentito un camion dei gelati che girava intorno al campo”, ha detto il 21enne Wolff, “Ogni volta che lo sentivo facevo birdie”.

Se questa sembra una spiegazione stravagante i numeri dicono cinque par, nove birdie, un eagle e tre bogey per il 197 (-19) finale con tre colpi di vantaggio su Ryan Armour e Bryson DeChambeau.

“Mi sembrava che il putt oggi fosse davvero buono”, ha detto Wolff. “Mi sentivo sicuro delle linee e lo toccavo molto bene”.

Ora arriva la parte difficile: Mantenere il suo sguardo spensierato con il trofeo all’orizzonte.

“Devo concentrarmi nell’ultimo round”, ha detto Wolff. “So che ci sono state molte volte in passato in cui ho fatto dei buoni round e ho lasciato che la mia testa mi impedisse di vincere”.

Sul percorso del Detroit GC si possono giocare la vittoria finale altri cinque giocatori. In quarta posizione a cinque colpi dal leader Troy Merritt, Mark Hubbard, Seamus Power, Chris Kirk e Wesley Bryan.

In ottava a sei colpi dalla vetta Wesley Bryan, Luke List, Webb Simpson, Matt Wallace e Viktor Hovland.

REPORT DAY 2 Rocket Mortgage Classic

Con 132 colpi (-12) alla fine del secondo round del Rocket Mortgage Classic Chris Kirk e Webb Simpson salgono in vetta alla classifica.

Un anno dopo il congedo dal PGA TOUR per affrontare l’abuso di alcolici, Kirk sembra aver dato una svolta alla sua vita e alla sua carriera. Il 35enne Kirk ha vinto quattro volte sul PGA TOUR e l’ultima è stata nel 2015.

Simpson che ha vinto l’RBC Heritage due settimane fa in South Carolina, ha marcato un 64 che gli ha permesso di recuperare 24 posizioni in classifica rispettando così i pronostici dei book maker che lo vogliono tra i favoriti.

Il duo di testa ha però un solo colpo di vantaggio su Seamus Power, Matthew Wolf, Mark Hubbard, Ryan Armour, Richy Werenski e Bryson DeChambeau.

Kevin Kisner e Sepp Straka sono al nono posto a due lunghezze dalla vetta mentre a tre ci sono ben 9 giocatori.

Stuard, Spaun, Wallace, Swafford, Hagy, Redman, Merritt, Hatton e Tringale hanno tutti la possibilità di correre per il titolo.

Sul percorso del Detroit GC il campione in carica Nate Lashley non supera il taglio assieme a Jason Day, Patrick Reed e Bubba Watson.

REPORT DAY 1 Rocket Mortgage Classic

Con sette colpi sotto il par alla fine del primo giro del Rocket Mortgage Classic Doc Redman ha l’occasione di conquistare la sua prima vittoria sul PGA Tour.

Al comando della classifica il 22enne Redman non è solo. Scott Stallings e Kevin Kisner condividono con lui la prima posizione in classifica.

Ben sette giocatori seguono il trio di testa ad una sola lunghezza. Al quarto posto troviamo Malnati, Grillo, Seiffert, Spaun, Stroud, Matt Wallace e Bryson DeChambeau.

DeChambeau, autentica star del momento grazie alle sue prestazioni con il drive, è anche l’unico giocatore che nelle ultime tre gare si è sempre piazzato tra i primi dieci.

Sul percorso del Detroit GC Nate Lashley apre al 87° posto con poche speranze di difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Tradiscono le aspettative dei book maker anche Webb Simpson e Tyrrell Hatton che aprono il torneo al 25° posto a tre colpi dai leader.

Si trova al 46° posto il norvegese Viktor Hovland mentre sembrano già fuori gara Patrick Reed e Sungjae Im, rispettivamente numero 5 e 3 della FedEx Cup, entrambi al 68° posto con cinque colpi da recuperare alla vetta.

PROLOGO Rocket Mortgage Classic

Dopo Watney, Champ, McCarthy e Frittelli ora Harris English è il quinto giocatore positivo al Covid-19 sul PGA Tour dopo il ritorno alle gare.

Tutti e cinque salteranno il Rocket Mortgage Classic, quarto evento post lockdown in programma dal 2 al 5 luglio sul percorso del Detroit GC.

Sarà il quarto torneo consecutivo dopo la ripartenza senza Tiger Woods e senza il nostro Francesco Molinari.

In campo a Detroit Nate Lashley chiamato a difendere il titolo, ma i bookmaker puntano il dito verso il britannico Tyrrell Hatton per la vittoria finale.

All’appello a questo appuntamento mancano i migliori cinque giocatori del world ranking, dal leader Rory McIlroy a Jon Rahm, a Dustin Johnson, a Justin Thomas e Brooks Koepka.

Tra i favoriti Webb Simpson che ritorna alle gare dopo lo stop per la positività di un suo familiare.

Sarà della partita anche Bryson DeChambeau che fino a qui ha ottenuto sempre ottimi piazzamenti. Sarà la volta buona?

Possibili stelle del torneo il sempre citato norvegese Viktor Hovland e il “simpaticissimo” Patrick Reed.


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share