Dustin Johnson domina il Northern Trust

Una performance dominante quella messa in campo nel Northern Trust da Dustin Johnson.

Con lo score di 254 colpi (-30) DJ mette 11 colpi tra se e Harris English che conclude al secondo posto con 19 colpi sotto il par.

Sul percorso del TPC Boston Dustin Johnson ottiene la sua seconda vittoria in stagione raggiungendo quota 22 in carriera e ritornando numero uno del ranking mondiale.

Ora DJ è leader della FedEx Cup.

Al terzo posto Daniel Berger (-18), mentre al quarto con 267 colpi (-17) Kevin Kisner e Scottie Scheffler.

Recupera 13 posizioni nel finale lo spagnolo Rahm che raggiunge la sesta posizione assieme Webb Simpson, mentre all’ottavo posto chiudono Ryan Palmer, Russell Henley e Alex Noren.

Ora i 70 giocatori rimasti si trasferiscono in Illinoi per giocare il BMW Championship dal 27 al 30 di agosto.

Report Day 3

Con 22 colpi sotto il par Dustin Johnson rimane al comando alla fine del terzo round del Northern Trust.

Ha cinque colpi di vantaggio sui primi inseguitori, e per gioco espresso, solo DJ può perdere questo torneo.

Questo potrebbe farci ricordare situazioni in cui Johnson è stato apparentemente in grado di vincere, eppure ha perso.

Ma se hai vinto 21 volte e sei stato vittorioso almeno una volta in ognuna delle vostre 13 stagioni in cui hai partecipato al PGA TOUR – questi sono i numeri di Dustin Johnson – allora hai il diritto di pensare che domenica puoi tornare numero 1 del World Golf Ranking.

Johnson appare consapevole di questo e parlando dell’ultimo giro ha detto: “Devo ancora uscire e fare un buon punteggio”. Poi ha aggiunto: “La FedExCup è qualcosa che non ho vinto, e mi piacerebbe vincerla”.

Possono rovinare la “festa” a DJ sono Harris English e Scottie Scheffler con 5 colpi da recuperare come pure Louis Oosthuizen con sei.

Ora mancano solo 18 buche per rimanere tra i 70 player per continuare a giocare per la FedEx Cup.

Per i big Jon Rahm, Justin Thomas, Tiger Woods e Rory McIlroy non ci sono rischi, come pure per Bryson DeChambeau e Collin Morikawa che non hanno superato il taglio.

A rischio Denny McCarthy al 69° posto e Max Homa 70° uscito al taglio e senza possibilità difendere la posizione.

Sul percorso del TPC Boston possono invece sperare di entrare Brian Harman, Charlie Hoffman e Chez Reavie.

Report Day 2

7 birdie e due eagle fanno marcare uno straordinario 60 (-11) a Dustin Johnson che vola dalla 20ª alla prima posizione del Northern Trust.

Ora DJ ha due colpi di vantaggio su Cameron Davis e su Scottie Scheffler che ha girato in 59 colpi.

Scheffler ha messo a segno un round no bogey e 12 birdie, sei sulle prime e sei sulle seconde nove.

Sono tre le lunghezze che Danny Lee, Harris English e Louis Oosthuizen devono recuperare al leader, mentre sono quattro quelle per Kevin Kisner e Russell Henley.

Sul percorso del TPC Boston chiudono la top ten al nono posto con 132  colpi (-10) il coreano Si Woods Kim e gli statunitensi Matthew Wolff e Daniel Berger.

Recupera 10 posizioni Justin Thomas salendo al 20° posto, come pure Jon Rahm che di posizioni ne recupera 24 ottenendo la 29ª posizione.

Rory McIlroy e Tiger Woods scivolano entrambi al 58° posto lontani dalla lotta per la vittoria ma sicuri di rimanere nei primi 70 in classifica.

Hanno questa sicurezza anche Bryson DeChambeau e Collin Morikawa che non hanno superato il taglio.

Sicuri di rimanere fuori dai primi 70 Phil Mickelson, Jordan Spieth, Justin Rose, Greame McDowell e Shane Lowry fermati tutti al taglio.

Report Day 1 Northern Trust

Sul percorso del TPC Boston si è concluso il primo round del Northern Trust.

In vetta con 64 colpi (-7) Harris English, Kevin Streelman, Russell Henley e l’australiano Cameron Davis.

Ad una lunghezza inseguono Hoffman, Piercy, Watson, Wolff, Kisner, il colombiano Munoz e il sudafricano Oosthuizen.

Due sono le lunghezze che devono recuperare gli inglesi Fleetwood e Poulter, gli australiani Lee e Scott e gli statunitensi Gooch, Berger, Shelton e Howell III.

Dustin Johnson è al 20° posto con 67 colpi (-4), mentre Tiger Woods è al 30° assieme a Justin Thomas con lo score di 68 colpi (-3).

Woods non ha fatto un birdie fino alla nona buca, ma ha finito con i cinque birdie nelle ultime 10 buche. E’ tornato al suo vecchio putter, quello che ha usato per 14 dei suoi 15 Major Championships.

Metà classifica e 5 colpi da recuperare alla vetta per Rory McIlroy e Jon Rahm, mentre fa il suo esordio all’85° posto il favorito numero uno Bryson DeChambeau e l’unico vincitore di un Major in questa stagione Colin Morikawa.

Le buone partenze sono sempre state importanti nei playoff FedExCup per evitare l’eliminazione. Questa settimana l’obiettivo è essere domenica sera tra i primi 70 della classifica.

Prologo Northern Trust

Con il Northern Trust prende il via il 14° playoff marchiato FedEx Cup che si disputerà per la prima volta sul percorso del TPC Boston.

Favorito numero uno dei bookmaker è Bryson DeChambeau che non è il “defenfing Champion” ma è l’ultimo pro ad aver vinto nel 2018 sul TPC Boston.

Alle spalle del bombardiere i ben informati mettono Justin Thomas che essendo un “past winner” della FedEx Cup 2017 ha in tasca anche lui una vittoria qui al Boston.

Da questa lista non può mancare l’unico vincitore di un Major in questa stagione Colin Morikawa. Con lui gli esperti inseriscono anche Dustin Johnson e Webb Simpson.

Nella Top Ten dei favoriti trovano posto anche Jason Day, Jon Rahm, Patrick Reed e Xander Schauffele.

Non sono indicati come i favoriti principali del Northern Trust, ma sapranno sicuramente scaldare i tifosi che li seguiranno da casa, il campione in carica della FedEx Rory McIlroy e il giocatore più vincente di sempre Tiger Woods.


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share