L’eterna giovinezza di Bernhard Langer

L’eterna giovinezza di Bernhard Langer.

Il 27 agosto scorso Bernhard Langer ha compiuto 64 anni.

Tre settimane fa, ha vinto il Dominion Energy Charity Classic, primo dei tre playoffs del PGA Champions Tour.

Lo scorso weekend, con la disputa del Championship (vinto dal “giovane” Phil Mickelson), si é conclusa la stagione 2020-2021 della Charles Schwab Cup.

E il vincitore chi é?

Berhard Langer.

Per la sesta volta (!) si è aggiudicato il ranking di quello che, per la qualità del gioco, é ormai diventato un Senior Tour con i fiocchi.

Lui é diventato il vero mattatore del Champions Tour.

Da quando si é unito ai suoi colleghi over 50, il tedesco trapiantato a Boca Raton si é aggiudicato 42 tornei, di cui ben 11 sono Majors.

Ha vinto 4 Senior Open Championship, 1 U.S. Senior Open, 3 Constellation Senior Players Championship, 2 Regions Tradition ed 1 Senior PGA Championship.

Analizzando i guadagni che ha realizzato dal 2007, scopriamo che, tenendo anche conto dei bonus legati alla vittoria del Ranking, Bernard Langer ha incassato più di 40 milioni di $ (per la precisione 40.108.626,00)!

Da Senior.

In tutta la sua carriera da Pro, che ha trascorso vincendo in tutto il mondo , con 42 vittorie sullo European Tour e 3 sul PGA Tour (due vittorie al Masters) ha guadagnato poco più di 10 milioni di $.

Certo, erano altri tempi ed i montepremi non erano paragonabili, ma resta il fatto che nel suo palmares ci sono titoli importanti.

Quello che non si discute é il fatto che il tedesco mantenga una forma fisica invidiabile (mi ricorda un pò Gary Player in questo), che gli consente di competere ad altissimo livello sia con i suoi colleghi che con i “giovani”.

Sabato scorso ha chiuso il terzo giro del Charles Schwab Cup Championship in 63 colpi, uno in meno della sua età.

Ha passato il taglio al Masters del 2020, diventando a 63 anni, il giocatore più anziano della storia a riuscire nell’impresa (e stiamo parlando del Major con il field più competitivo in assoluto).

Phil Mickelson stesso che, arrivato sul Champions Tour, ha dimostrato di trovarsi ampiamente a suo agio (ha già 4 vittorie al suo attivo), ha riconosciuto il valore del giocatore europeo.

“Ovviamente, Bernhard Langer é il gold standard, giusto? Ciò che sta realizzando quest’uomo a 64 anni é incredibile”

“E’ il ragazzo a cui guardare come esempio per allungare la tua carriera ed avere una grande qualità di vita”.

Certo, il “ragazzo” non é fatto d’acciaio, ed é rientrato in Germania per un’operazione al ginocchio che lo terrà lontano dai campi per circa 8 settimane.

Ma si presenterà alle Hawaii per cominciare la sua quindicesima stagione sul PGA Champions Tour.

E, sebbene lui sia convinto che questa sia stata la sua ultima vittoria, credo che il ragazzo cresciuto al Golf Club Augsburg (io ci sono stato, fateci un giro anche voi e capirete perché Bernhard gioca così bene i ferri) ha ancora qualcosa da farci vedere.


Contenuti simili
Total
1
Share