Nonostante le Olimpiadi… parliamo di golf

Olimpiadi! Manca una settimana alla cerimonia di chiusura e al conto alla rovescia per Parigi 2024. Il fuso orario non sarà più un problema (Guyancourt arrivo), il covid-19 sarà un ricordo sbiadito (corna) e al National vinceremo (corna-bis).

Ma prima godiamoci su GolfTV la gara femminile con Giulia Molinaro e Lucrezia Colombotto Rosso. Forza ragazze!

Il golf maschile è stato a tratti sorprendente, Renato e Guido hanno confermato il loro valore ma è mancato l’acuto, laisse passer trois ans…

OUT, Week 30, Results

1 Olimpiadi 1. Nonostante Tamberi e Jacobs… parliamo di golf, è il regolamento. Ladies & Gentlemen… il Campione olimpico di golf è Xander Schauffele (68, 63, 68, 67 -18)). Xander è cittadino del mondo, figlio di un immigrato tedesco/francese (zona calda dal punto di vista storico!) e di una madre taiwanese cresciuta in Giappone. Xander è inoltre nipote di olimpionici mancati, tra infortuni e disavventure… E’ stato il più bravo! Bravissimi anche Rory Sabbatini (2° -17) e C.T. Pan (3° -16, dopo playoff a 7) che, nonostante tutto, sono oltre alla 200a posizione dell’ODM mondiale. Podio olimpico del golf maschile: USA, Slovacchia e Taipei. Impossibile anche solo pensarlo!

2 Olimpiadi 2. Nonostante l’Italia abbia raggiunto, per ora, il numero complessive di medaglie conquistate a Rio de Janeiro (28) e manca ancora una settimana… parliamo di golf, di nuovo. I nostri alfieri Renato Paratore e Guido Migliozzi le hanno provate tutte, inutilmente. Guido ha veleggiato venerdì e sabato in 11a posizione ma ha ceduto durante il quarto giro terminando in 32a posizione. Renato è invece partito in sordina ma giocando sabato e domenica un ottimo golf ha chiuso in 27a posizione. Io la vedo così: Parigi può attendere, hanno anche fatto il film!

3L’European Tour ha presentato questa settimana l’ISPS HANDA World Invitational presented by Modest! Golf Management a Galgorm in Irlanda del Nord: un torneo promosso da European Tour, l’LPGA e il LET costituito da 2 competizione singole (maschile e femminile), con classifiche indipendenti e montepremi identici. Ha vinto a sorpresa Daniel Gavins (71, 65, 66, 65 -13), recuperando durante il 4° giro 7 colpi a un incredulo Jordan Smith e 6 a David Horsey. Lui ha vinto la gara ma gli altri l’hanno assolutamente buttata. Bravo Daniel!

4La gara femminile dell’ISPS HANDA World Invitational presented by Modest! Golf Management è apparsa subito come il vero evento della settimana nordirlandese. L’importanza del field, il montepremi elevato per gli standard femminili e l’occasione di potersi confrontare con i colleghi maschi hanno fatto il resto. Ha vinto la thailandese Pajaree Anannarukarn (70, 69, 66, 70 -16) alla seconda buca di playoff contro la statunitense Emma Talley. Ai punti vincono le donne -16 a -13. Il Golf è Donna, un’altra volta!

5Gli aggettivi sono finiti! Il sedicenne Marco Florioli ha vinto il Campionato Nazionale Maschile Trofeo Franco Bevione (66, 68, 72, 76 -6) e aggiunge il suo nome all’incredibile palmares del Trofeo. Marco è ora tra i Grandi. Il ragazzo del Golf Bergamo Albenza ha disilluso il field dominando fin dal primo giorno, cosa che sta cominciando a fare spesso, e da promessa sta diventando certezza. In 2a posizione si è classificato Celli (par) mentre Romano (+1) e Buchi (+1) completano il podio in 3a posizione. Ma non finisce qui: la magnifica settimana di Florioli sublima con la convocazione al Jacques Léglise Trophy, insieme a Flavio Michetti, che si disputerà in Svezia il 27 e il 28 agosto. Ne riparleremo.


IN, Week 31, Preview

5 Olimpiadi 3. Le Olimpiadi di Tokyo entrano nell’ultima settimana di competizioni: ed è già nostalgia. Il golf italiano, anestetizzato dalle prestazioni normali di Migliozzi (27°) e Paratore (32°), punta tutto su Giulia Molinaro e Lucrezia Colombotto Rosso. Le nostre proette sono determinatissime e possono sfruttare la poca pressione che grava su di loro. Le favorite per la vittoria sono le giocatrici statunitensi, le sorelle Korda, Danielle Kang, Lexi Thompson e le giocatrici coreane, Inbee Park, Jin Young Ko, Sei Young Kim e Hyo-Joo Kim. Sarà durissima, quasi impossibile: ma Tokyo 2020 ha dimostrato che per gli italiani l’impossibile non esiste! Medaglia, medaglia, medaglia!

4Il calendario del golf mondiale non concede tregua: dopo le Olimpiadi ecco il World Golf Championships FedEx St. Jude Invitational. Il teatro della sfida sarà il TPC Southwind di Memphis, Tennessee, 100 bunker e 10 ostacoli d’acqua: palline supplementari in sacca, remember. Il field è stratosferico e conta 48 dei primi 50 giocatori nel ranking mondiale, gli unici assenti sono Rahm (covid-19) e Bezuidenhout. L’occasione è ghiotta per Koepka (4 top 6 nelle ultime 5 apparizioni) e Dustin Johnson che quando sente l’acronimo WGC sfodera sempre grandi prestazioni. La sorpresa sarà Daniel Berger che sul TPC Southwind è cresciuto mentre il campione uscente Thomas non appare in forma. Terno secco su Koepka, Johnson e Berger!

3L’European Tour si sposta in Scozia sul Fairmont St Andrews, uno dei campi simbolo delle terre del golf, dove questa settimana si disputa l’Hero Open. Chi non è al WGC si è trasferito a St. Andrews per racimolare punti importanti per la Race to Dubai. La schiera di giocatori scozzesi è capitanata da Gallacher che non vince sul suolo natio dall’Alfred Dunhill Links Championship del 2004, ma il digiuno continuerà, mi spiace Stephen. Io punto su Jordan Smith, David Horsey e Renato Paratore. Gli altri italiani in gara sono Gagli, Laporta e Zemmer. Vi aspettiamo nel week end!

2Il Challenge Tour sbarca in Finlandia dove si giocherà il Fierumäki Finnish Challenge sul Vierumäki Resort. E’ il 16° appuntamento su 27 del calendario e la classifica della Road to Mallorca comincia a delinearsi. Alcuni giocatori, forti della loro posizione, hanno deciso di non partecipare a questa trasferta e bisogna approfittarne. Gli italiani in gara sono Scalise (dai Lorenzo!), Lipparelli, Bergamashi, Castagnara, Cianchetti e Ortolani; forza ragazzi!

1Alert! Comincia oggi lo U.S. Women’s Amateur Championship che si disputa sul Westchester Country Club di New York. La competizione, che si tiene fin dal 1895 (!), è considerata il principale evento golfistico del golf femminile americano, quindi dell’intero pianeta (e quindi del sistema solare). L’Italia sarà rappresentata da Alessia Nobilio, sempre lei, che ha già partecipato all’evento nel 2019. I ricordi indelebili per i nostri colori sono rappresentati dalla vittoria di Silvia Cavalleri nel 1997 e dalla seconda posizione di Virginia Elena Carta nel 2016. Nobilio per la storia? Ecco il link del live scoring. Forza Alessia!

“Fuori tema”, Olimpiadi e Sabbatini

Olimpiadi 4. Rory Sabbatini è un fine stratega, quasi diabolico. Il sudafricano con origini italiane, scozzesi e irlandesi ma di passaporto slovacco dal 2019, domenica ha fatto 61 (10 birdie, 1 eagle e 2 bogey)! Questo capolavoro gli ha garantito una storica medaglia d’argento. L’altro capolavoro l’ha fatto quando ha sposato la cugina del presidente dell’Associazione di golf della Slovacchia… capito?

“Fuori tema”, Olimpiadi e i nostri giovani ragazzi

Olimpiadi 5. Parigi 2024, Los Angeles 2028, Brisbane 2032. Ragazzi questi sono i prossimi appuntamenti, segnare sull’agenda, please.


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share