Orari e tornei della settimana dal 12 al 18 settembre

Nella settimana dal 12 al 18 settembre il grande protagonista sarà il DS Automobiles 79° Open d’Italia, con un field davvero … da brividi!

Riprende anche il Challenge Tour ed il PGA Tour, con il primo appuntamento della stagione 2022-23: il Fortinet Championship.

Challenge Tour – Open de Portugal at Royal Óbidos

I campioni della Road to Mallorca viaggiano in Portogallo dal 15 al 18 settembre per l’Open de Portugal at Royal Óbidos.

Apparso per la prima volta nel calendario del Challenge Tour nel 2017, come evento co-sanzionato con il DP World Tour, l’Open de Portugal è diventato un appuntamento fisso ed atteso. L’evento si svolgerà al Royal Óbidos Spa & Golf Resort, ma il defending champion dello scorso anno non sarà in campo: Marcel Schneider, che ha siglato la vittoria nel 2021, è ora sul DP World Tour.

Nell’entry list ci sono i primi 6 giocatori della Road to Mallorca: Alexander Knappe, Freddy Schott, Oliver Hundeboll, Nathan Kimsey, Jens Dantorp e Mikael Lindberg.

Gli azzurri in campo saranno cinque: Enrico Di Nitto, Federico Maccario, Lorenzo Scalise, Matteo Manassero ed Aron Zemmer. Nel momento in cui scriviamo Edoardo Raffaele Lipparelli e Filippo Bergamaschi sono in lista d’attesa.

DP World Tour – DS Automobiles 79° Open d’Italia

Per tutta la settimana le telecamere di NotizieGolf seguiranno con attenzione il DS Automobiles 79° Open d’Italia, tappa italiana del DP World Tour.

Teatro dell’evento sarà il Marco Simone Golf & Country Club, con un field importantissimo: in campo vedremo i due campioni di Major Matt Fitzpatrick e Francesco Molinari, che si uniranno al capitano di Ryder Cup Luke Donald ed ai suoi vice capitani Edoardo Molinari e Thomas Bjorn ed al defending champion Nicolai Højgaard.

I campioni si uniscono al quattro volte vincitore di Major, neo-campione della FedEx Cup e n° 2 al mondo, Rory McIlroy, al numero 10 dell’OWGR Viktor Hovland e agli ex vincitori dell’Open d’Italia Tyrrell Hatton (2017) e Thorbjørn Olesen (2018), sul percorso che ospiterà la 44esima edizione del più grande evento a squadre del golf dal 29 settembre al 1° ottobre 2023: la Ryder Cup.

Fitzpatrick, campione in carica dell’U.S. Open, si è classificato secondo all’Open d’Italia nel 2019 e spera di fare meglio. Con lui ci sarà anche il fratello minore Alex, che ha fatto il suo debutto da professionista all’inizio di quest’anno all’Horizon Irish Open dopo un’impressionante carriera da dilettante.

Francesco Molinari, due volte vincitore dell’Open d’Italia nel 2006 e nel 2016, è diventato il primo italiano a vincere l’Open Championship a Carnoustie nel 2018. La storica vittoria è stata parte di un anno speciale per il torinese sei volte vincitore sul DP World Tour, che nello stesso anno ha conquistato cinque punti su cinque nella Ryder Cup di Parigi, diventando il n°1 europeo.

“Ci sono tanti motivi per essere entusiasti dell’Open d’Italia”, ha detto Molinari. “È un torneo che amo e in cui ho avuto successo in passato, questo lo sanno tutti, ma per me e per gli altri giocatori italiani ha anche un altro significato. Vogliamo mostrare il Marco Simone e tutto ciò che Roma ha da offrire!”.

Gli azzurri in campo sono tantissimi: Filippo Celli, che ha conquistato la Silver Medal come miglior amateur al 150° Open Championship che è passato professionista proprio in occasione di questo evento, Guido Migliozzi, Francesco Laporta, Renato Paratore, Andrea Pavan, Giovanni Manzoni, Marco Florioli(che insieme a Celli e a Pietro Bovari ha vinto il Campionato del Mondo a Squadre), Gregorio De Leo, Stefano Mazzoli, Andrea Saracino, Giacomo Fortini, Jacopo Vecchi Fossa, Luca Cianchetti, Manfredi Manica, Andrea Romano, Lorenzo Gagli,

Il torneo sarà in diretta su Sky Sport Action ed in streaming su NOW per tutte e quattro le giornate di gara, a partire dalle ore 13:30 di giovedì 15 settembre, con il commento di Alessandro Lupi, Roberto Zappa, Marco Cogliati e Massimo Scarpa. Il final round sarà trasmesso anche su Rai Sport, in differita, domenica 18 settembre dalle ore 21:30.

PGA Tour – Fortinet Championship

Il PGA Tour inizia la stagione 2022-23 con il Fortinet Championship, che si disputa, come ormai è tradizione, al North Course del Silverado Resort and Spa a Napa, in California. Il percorso è caratterizzato da fairway duri, rough alto e green impegnativi, preparati per arrivare a 11,5 di Stimpmeter. Ciò significa che per le nuove reclute, esordienti e campioni che arrivano dal Korn Ferry Tour (25 giocatori di cui 12 rookie) sarà indispensabile colpire i green in regulation, risparmiando qualsiasi colpo possibile da tee a green.

Il field è composta da 156 giocatori. Essendo questa l’ultima tappa estiva dell’emisfero settentrionale, è anche l’ultima occasione di schierare un field così numeroso.

La media punteggio dell’anno scorso è stata di 71,04, ma con condizioni meteo decisamente favorevoli. Questa settimana sono previste brezze da moderate a sostenute, che potrebbero influire sulla media score.

Tra i campioni in campo il favorito sembra essere il defending champion Max Homa, che dovrà restare concentrato e non pensare al suo debutto nella Presidents Cup della prossima settimana, insieme a Maverick McNealy, che lo scorso anno si era conquistato un 2° posto, a Corey Conners, Sahith Theegala, Taylor Pendrith ed Emiliano Grillo.

Potremo seguire i campioni del PGA Tour, dal 15 al 18 settembre, su GOLFTV/DISCOVERY+ ed EUROSPORT, con il commento di Maurizio Trezzi e Federico Colombo alla seguente programmazione:

LET – Lacoste Ladies Open de France

Dal 15 al 17 settembre il LET rimane in Europa per un nuovo capitolo della storia del Lacoste Ladies Open de France.

La 32ª edizione del torneo si disputerà in una nuova sede: sull’iconico percorso “Diane Barrière” del Golf Barrière, a Deauville, in Normandia, nella Francia nord-occidentale. Saranno in gara 108 tra le migliori giocatrici del Tour Europeo, tra cui 19 francesi.

Dalla giovane dilettante Constance Fouillet, di soli 14 anni, all’esperta Anne-Lise Caudal (che partecipa al suo 18° Lacoste Ladies Open de France consecutivo), tutte cercheranno la vittoria.

La miglior giocatrice francese in campo, n°14 della Rolex Women’s World Golf Rankings è Celine Boutier, che difenderà il titolo conquistato lo scorso anno al Golf du Médoc di Bordeaux.

Anne-Charlotte Mora, che ha vinto il suo primo titolo LET nell’Åland 100 Ladies Open, sarà la giocatrice francese più in alto nella Race to Costa del Sol (17esima posizione). Nel field ci sono anche Liz Young, che ha ottenuto il suo primo successo nel VP Bank Swiss Ladies Open della scorsa settimana, Lee-Anne Pace, Tiia Koivisto, Manon De Roey, Meghan MacLaren e Jana Melichova.

Ci sono anche diverse giocatrici che non hanno ancora ottenuto la loro prima vittoria, come Johanna Gustavsson, 3a nella Race to Costa del Sol, ed Amandeep Drall, che ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera con un settimo posto nel VP Bank Swiss Ladies Open della scorsa settimana.

Per Linn Grant, ad oggi 2a nel ranking, sarà la prima partecipazione dopo la vittoria dello Skaftö Open 2022 e cercherà di recuperare il divario dalla leader Maja Stark.

Le azzurre in campo sono due: Virginia Elena Carta e Lucrezia Colombotto Rosso.

LPGA Tour – AmazingCre Portland Classic

Dal 15 al 18 settembre le giocatrici si spostano dall’evento più “nuovo” nella storia del PGA Tour (il Kroger ad uno dei più antichi, con un viaggio di andata e ritorno verso l’Oregon per l’AmazingCre Portland Classic, il più storico torneo, non Major, del Tour.

L’evento è un appuntamento fisso nel calendario del LPGA dal 1972 e questa settimana tornerà nella sua sede storica: al Columbia Edgewater Country Club, che ha ospitato l’AmazingCre Portland Classic per quasi tre decenni. Il percorsi, costruito nel 1925, ha un tracciato tradizionale del Pacifico nordoccidentale, con pini imponenti ed una cinquantina di bunker che mettono a dura prova anche le giocatrici del Tour.

Tre le vincitrici passate ci sono nomi come quelli di Nancy Lopez, Annika Sorenstam e Suzann Pettersen, che hanno vinto più volte questo storico evento. Con un montepremi record di 1,5 milioni di dollari in campo vedremo Nelly Korda, vincitrice del KPMG Women’s PGA Championship, insieme alle campionesse di Major Patty Tavatanakit, So Yeon Ryu, A Lim Kim, Angela Stanford, Na Yeon Choi, Sung Hyun Park, Pernilla Lindberg, Hinako Shibuno e Mo Martin.

Anche Brooke Henderson, che ha ottenuto la sua prima vittoria sul Tour Maggiore proprio a Portland nel 2015 sarà in campo. A lei si aggiungono anche Georgia Hall (vincitrice nel 2020), Hannah Green (2019) e Marina Alex (2018).

Prenderanno parte allo storico evento anche le due azzurre Giulia Molinaro e Silvia Cavalleri.


Contenuti simili
Total
3
Share