Parola di caddie

(fonte bunkered.co.uk)

Parola di caddie

Ian Finnis é sulla sacca di Tommy Fleetwood dal 2016.

E’ balzato agli onori della cronaca quando nel 2020, al culmine della pandemia, organizzò una lotteria raccogliendo più di 10.000 $ che donò ai suoi colleghi che furono colpiti più duramente dalla situazione pandemica.

Ora torna nuovamente alla ribalta, scuotendo l’ambiente del DP World Tour.

A suo parere, i giocatori attualmente guadagnano meno rispetto ai tempi antecedenti l’arrivo del nuovo title sponsor DP World.

Ha anche sottolineato il fatto che molti giocatori che frequentano il DP World Tour resteranno fuori dallo Scottish Open.

Questo a causa del co-sanctionig del torneo con il PGA Tour, che riserva la metà dei  posti disponibili agli statunitensi.

Rispondendo ad un tweet di Jamie Weir, che descriveva il risentimento degli altri giocatori verso “i 16”, come sono stati etichettati coloro che hanno firmato con la LIV Golf, Finnis ha dichiarato:

“Sinile al risentimento verso Keith Pelly?”

“Ha promesso uno European Tour migliore dopo che l’annuncio dell’entrata del DP World, ed ora giochiamo per meno denaro!!”

“E i membri del Tour che giocano ogni settimana i tornei del DP World non potranno giocare lo Scottish Open perché vogliono esserci i giocatori del PGA Tour?#joke“.

Il caddie di Tommy l’ha toccata pianissimo.

Sarebbe bello sapere cosa ne pensano i suoi colleghi.

Magari anche alla luce del fatto che la LIV Golf di Greg Norman ha comunicato poco tempo fa che le spese (vitto, alloggio e spostamenti) dei caddies dei giocatori della Lega sono totalmente a carico dell’organizzazione.

Comunque.

Quando torniamo a parlare di golf (e basta)?


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share