PGA Championship: Mickelson nella storia!

Il 50enne Phil Mickelson con 282 colpi (-6) vince il PGA Championship e diventa il più vecchio vincitore di un major maschile, superando Julius Boros, che aveva 48 anni quando vinse nel 1968.

“È molto probabile che questo sia l’ultimo torneo che vinco”, ha detto. “Ma il punto è che non c’è motivo per cui io o chiunque altro non possa farlo in età avanzata. Ci vuole solo un po’ più di lavoro”.

Mickelson diventa l’ottavo giocatore a vincere sul PGA TOUR dopo aver compiuto 50 anni, e il primo da Davis Love III al Wyndham Championship del 2015. Diventa anche il 14° giocatore a vincere sei major, andando a pari merito con Nick Faldo e Lee Trevino.

“E’ uno dei momenti che ricorderò per tutta la vita”, ha detto. “Non so come descrivere la sensazione di eccitazione, appagamento e realizzazione pensando che pochissime persone pensavano che io potessi farlo”.

Concludono al secondo posto a due lunghezze Louis Oosthuizen e Brooks Koepka, mentre al quarto posto a quattro colpi si piazzano Lowry, Harrington, Higgs e Casey.

Con 287 colpi (-1) sono in ottava posizione Ancer, Rose, Morikawa, Rahm, Zalatoris, Scheffler, Finau, Fowler e Streelman.

REPORT DAY 3

Alla fine del terzo giro del PGA Championship, con 209 colpi (-7), Phil Mickelson rimane solo in vetta  al torneo.

Alle sue spalle ad una sola lunghezza Brooks Koepka, mentre scivola in terza posizione a due colpi Louis Oosthuizen, leader assieme a Mickelson alla fine della seconda giornata di gara.

Sale in quarta posizione a meno 4 Kevin Streelman, mentre al quinto posto con 231 colpi (-3) ci sono i sudafricani Bezuidenhout e Grace.

Gary Woodland rimane in settima posizione a meno due raggiunto da Bryson DeChambeau e Joaquin Niemann, mentre scivolano in decima Paul Casey, Sungjae Im e Corey Conners.

 Recupera 13 posizioni Jordan Spieth (par) portandosi al 13° posto, mentre Hideki Matsuyama chiude il terzo round al 23° con 217 colpi (+1).

Lo spagnolo Jon Rahm (+3) raggiunge al 38° posto il norvegese Hovland, mentre Rory McIlroy (+5) perde 12 posizioni e chiude al 51° posto. 

REPORT DAY 2

Phil Mickelson e Louis Oosthuizen con 139 colpi (-5) sono in vetta alla fine del secondo giro del PGA Championship.

Ad una lunghezza dai leader Brooks Koepka che sembra essersi ripreso completamente dall’infortunio, mentre quarti a due colpi il giapponese Matsuyama e i sudafricani Grace e Bezuidenhout.

Scivola in settima posizione a meno due il canadese Corey Conners, leader dopo le prime 18 buche, assieme a Woodland, Streelman, Im e Casey.

Bryson DeChambeau recupera 19 posizioni e si porta al 12° posto a quattro colpi dalla vetta, mentre il norvegese Hovland ne perde 17 e chiude la seconda frazione al 19° in par.

Con 147 colpi (+3) Rory McIlroy raggiunge al 39° posto lo spagnolo Jon Rahm, mentre Jordan Spieth è 50° con +4.

Escono al taglio Justin Thomas, Sergio Garcia, Xander Schauffele, Tommy Fleetwood e Dustin Johnson.

REPORT DAY 1 PGA Championship

Il canadese Corey Conners con 5 colpi sotto il par è al comando del PGA Championship dopo le prime 18 buche.

Sono due i colpi di vantaggio di Conners su Bradley, Hovland, Koepka, Wise, Horsfield e Davis.

Con meno tre in ottava posizione ci sono Tringale, Laird, Morikawa, che qui difende il titolo, Mickelson, Grace, Woodland, Streelman e Im.

Partono dalla 31ª posizione Bryson DeChambeau e Jon Rahm che hanno girato in par, mentre con il più uno Matsuyama e Spieth sono al 41° posto.

Marcano 75 colpi (+3) Rory McIlroy e Justin Thomas chiudendo il primo round al 77° posto, mentre il campione in carica della FedExCup Dustin Johnson è al 97° con 76 colpi (+4).

FLASH NEWS

Con questo messaggio Francesco Molinari si ritira dal PGA Championship:

Purtroppo mi sono dovuto ritirare questa mattina per un problema alla schiena durante il riscaldamento. Spero di risolvere il problema e tornare al più presto in campo.

PRE GARA PGA Championship

Il PGA Championship si giocherà a Kiawah Island per la seconda volta, con Collin Morikawa che cerca di difendere il suo primo major e Rory McIlroy di riconquistare la magia che lo ha portato a vincere con otto colpi nel 2012.

Ma non solo, Jordan Spieth cercherà di completare il Grande Slam della sua carriera e Bryson DeChambeau, attuale leader della FedExCup, porterà la sua potenza nel luogo più lungo della storia dei major.

Il due volte campione della FedExCup Rory McIlroy arriva sulle ali della vittoria al Wells Fargo Championship. La vittoria di McIlroy di otto colpi qui nel 2012 è il più grande margine di vittoria nella storia del PGA Championship ed è arrivato un anno dopo aver vinto lo U.S. Open con lo stesso margine.

Ci sarà il campione in carica della FedExCup Dustin Johnson che ha dovuto rinunciare all’evento che ha preceduto il PGA, l’AT&T Byron Nelson, a causa di un dolore al ginocchio. Sarà pronto per questa gara? lo vedremo.

In campo Hideki Matsuyama, Brooks Koepka e Collin Morikawa che a febbraio ha già vinto il WGC-Workday Championship, ma ora è chiamato a difendere il suo primo major.

Lui e Tiger Woods sono stati gli unici giocatori a vincere un major e un World Golf Championship prima di compiere 25 anni.

In campo anche il nostro Francesco Molinari che quest’anno ha deciso una programmazione ponderata delle sue apparizioni in campo.


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share