Volete tirare una palla “sulla Luna?” …Andateci!

Volete tirare una palla “sulla Luna?” …Andateci!

Sono ormai trascorsi più di 50 anni da quando, il 6 febbraio 1971, Alan Shepard lanciò sulla polvere lunare la sua palla da golf e con un ferro 6 cercò di colpirla.

Non solo era consapevole della pietra miliare che stava mettendo nella storia dell’umanità, ma la sua intenzione era di produrre il colpo più lungo della storia del golf.

Ha anche affermato dopo aver stabilito un buon contatto al secondo tentativo:

Volerà per miglia e miglia!

Realmente, percorse solo 36 metri…

La conoscenza della reale distanza raggiunta da Shepard è arrivata dopo nuovi calcoli l’anno scorso utilizzando moderne tecniche di ripresa che hanno migliorato la pellicola originale da 16 mm.

A difesa di Alan Shepard, la necessità di dover giocare il tiro con il solo braccio destro. È improbabile che molti dilettanti nel giocare lo stesso colpo avrebbero potuto fare molto meglio.

a sin. il ferro 6 utilizzato a dx. Alan Shepard

Sebbene la gravità di un sesto inferiore avrebbe potuto mandare quel colpo più lontano di quanto avrebbe fatto sulla Terra.

La combinazione di attrezzature, tuta e situazione contingente limitava quasi del tutto la capacità di creare velocità.

Se non avete mai visto il film originale, vi consiglio di dargli uno sguardo attento ed  ammirare la capacità di Alan Shepard di “portare a termine la missione”, nonostante le circostanze immensamente complicate.

Consideriamole per qualche istante.

  • Il primo colpo era già stato giocato, rimaneva solo un’altra possibilità (essendo sulla Luna, la Mulligan* è cosa normale..n.d.a.).
  • Non aveva mai praticato il colpo nelle circostanze innaturali che stava affrontando.
  • L’enorme tuta rigida con uno zaino pesante, guanti imbottiti spessi, un  bastone da golf non facilissimo, unito ad un lie* orribile.
  • Aggiungiamo che la trasmissione dell’evento  veniva mostrata ad innumerevoli milioni di persone in tutto il mondo e Shepard era stato avvertito dai suoi superiori che, se avesse sbagliato, avrebbe potuto trasformare la cosa in un misero teatrino lunare.

Ma come tutti gli astronauti, Shepard mantenne la calma e la capacità di svolgere compiti complessi nelle circostanze più difficili.

Invece di essere un disastro, Alan Shepard tirò la palla nell’esosfera della Luna.

Lessico:

Mulligan: Nel gioco informale, la concessione di ripetere un brutto colpo; spesso utilizzata nel tee shot della prima buca. (Pron.:Malligan)

Lie: Posizione della palla rispetto al terreno e rispetto ai piedi. Si dice che la palla ha un buon lie quando giace su una porzione d’erba in buone condizioni. A seconda della pendenza del terreno si può avere un lie in salita o in discesa. Riferito ad un ferro indica l’angolo della suola del bastone rispetto allo shaft. (Pron.: lai).


Contenuti simili
Total
0
Share