I bastoni da golf: la differenza tra i legni e i rescue

Bentornati a tutti! Questa settimana vi spiegherò la differenza tra i legni e i rescue. Sono due tipologie di bastoni molto simili anche se hanno delle caratteristiche differenti e il loro utilizzo può variare notevolmente. State attenti, i rescue possono anche essere chiamati ibridi.

Adesso cerco di spiegarvi la differenza tra le due tipologie di bastoni nel modo più semplice.

I Legni

Volete sapere perché i legni si chiamano proprio legni? Dal 1900 e fino al 1980, questa tipologia di bastone era costruita completamente in legno. Ecco come è nato il nome legni, in inglese “woods”.

I legni sono dei bastoni creati per guadagnare molti metri con un colpo. In media con questi bastoni si può arrivare a coprire una distanza attorno ai 230 metri. I legni vengono molto frequentemente usati dai tee di partenza (la piazzuola dove inizia il gioco di una buca) oppure dal fairway per ottenere la maggior distanza possibile.

Si, i legni si possono usare anche dal fairway grazie al loft del bastone (l’inclinazione della faccia) senza l’utilizzo del tee (supporto in legno che si usa per mantenere la palla leggermente sollevata dal terreno sui tee di partenza.)  I legni più utilizzati sono i legni: 3, 5, 7, 9 ovviamente vengono differenziati per l’angolo di lancio e le lunghezze che fanno percorrere alla pallina.

I legni hanno quasi sempre lo shaft in grafite per permettere più velocità nello swing.

Questo è un legno 3 per adulti. Cliccate qui per decidere il legno più adatto alle vostre esigenze.

I Rescue

Questi bastoni vengono definiti anche ibridi perché sono una via di mezzo tra un legno ed un ferro combinando i migliori aspetti delle due tipologie. Negli ultimi anni i rescue sono diventati molto popolari grazie alla loro versatilità e facilità d’utilizzo.

I rescue hanno un volo di palla più alto rispetto ad un legno quindi permettono di avere più precisione e controllo sulla palla. Questa tipologia di bastone è molto maneggevole, permette di colpire la palla anche quando non è posizionata bene nel rough (erba alta) oppure per colpi lunghi in fairway dove la palla deve atterrare più dall’alto.  Vengono spesso anche utilizzati per i tee shot su qualche par 3 molto lungo.

La maggior parte dei rescue hanno lo shaft in grafite e come lunghezza sono come un ferro 2 o un ferro 3. Anche per la scelta dei rescue ci si affida al loro loft (angolo di lancio). Sceglieremo un loft alto per fare meno distanza ma arrivare sul green più verticalmente per cercare qualche bandiera nascosta!!!

Consiglio Pro: Per usare i rescue, eseguite lo swing come un qualsiasi ferro.

Questi sono due rescue della stessa serie, ma aventi differenti loft. Cliccate qui per avere maggiori dettagli.

Passate parola, gli amici sui green…. sono per sempre!

Articolo scritto in collaborazione con Decathlon, cliccate qui per acquistare il vostro nuovo legno o rescue!


Contenuti simili
Total
0
Share