La MacLaren vince l’Australian Women’s Classic wire-to-wire. L’azzurra Carta è 33°

Anche nel 3° ed ultimo giro dell’Australian Women’s Classic è l’inglese Meghan MacLaren a restare al comando, per il terzo giorno consecutivo.

La 27enne inglese guadagna così il suo terzo titolo sul LET, con una vittoria al Bonville Golf Resort, dopo un giro in 69 colpi (-3) che ha sigillato il suo 1° posto all’evento.

Con il torneo ridotto a 54 buche, la proette ha segnato tre giri in 67, 70 e 69 colpi, con un birdie all’ultima buca per scrivere un risultato di 10 sotto il PAR. Partita oggi con due bogey, non ha perso la concentrazione, facendo  seguito con 5 birdie.

“Ho avuto un inizio un po’ difficile oggi. La cosa di cui sono più orgogliosa è stata il fatto che sono rimasta calma. Per tutta la settimana ho pensato di poter giocare un buon golf e sono riuscita a farlo”, ha spiegato.

Subito dietro c’è la svedese Maja Stark, che conclude un giro finale in 67 colpi (-5) ed il risultato totale di -9 la porta, solitaria, al 2° posto.

La 22enne è stata leader per qualche buca nel pomeriggio, dopo aver realizzato quattro birdie sulle prime nove buche, ma un doppio bogey alla 13 ha bloccato la sua risalita.

L’inglese Hannah Burke segna il miglior giro di giornata firmando un 65 (-7) e sale al 3° posto, a -7, in compagnia dell’argentina Magdalena Simmermacher e della spagnola Carmen Alonso.

Le dilettanti australiane Justice Bosio e Sarah Hammett sono entrambe in 6a posizione, a -6 totali, dopo aver chiuso il giro rispettivamente in 68 e 69 colpi.

L’azzurra Virginia Elena Carta, ieri 7a nel leaderboard, chiude il giro finale dell’Australian Women’s Classic in 77 colpi (+5). Con un +3 finale è 33esima nel leaderboard.

Nella Race to Costa del Sol Maja Stark passa al primo posto, mentre la sudafricana Lee-Anne Pace scende al secondo e la MacLaren si piazza in 3a posizione grazie alla vittoria.

REPORT – Day 3 (aggiornamento Round 2)

Termina il 3° giorno di gara all’Australian Women’s Classic – Bonville, con Meghan MacLaren ancora al comando. La proette inglese, già due volte vincitrice sul LET, conclude oggi il 2° round, sospeso ieri e ripreso questa mattina, con un giro in 70 colpi (-2), che la porta ad un risultato di -7 totale.

Sullo score, rimasto ieri incompleto dopo la buca 11, la 27enne di Wellingborough segna due bogey ed un birdie e commenta:

“E’ stato difficile ricominciare dopo le forti piogge. E’ difficile fidarsi del ritmo dei green. Quando c’è così tanta acqua è impossibile ottenere subito la giusta sensazione e questo mi ha penalizzato un paio di volte. Puoi scaldarti sul campo di pratica, ma non è mai come sul campo”.

La pioggia intensa caduta al Bonville Golf Resort ha costretto ad una sospensione ieri e portato il Comitato Gara a decidere di ridurre il torneo su 54 buche, con il round finale in programma per domani.

Il leaderboard, almeno in vetta alla classifica, non è cambiato ed in 2a posizione troviamo la spagnola Carmen Alonso, che completa il 2° round in 70 colpi ed è a -6 totali, ad una lunghezza di distanza dalla MacLaren.

Si conferma terza nel leaderboard anche l’inglese Alice Hewson, con 5 sotto al PAR ed un giro bogey free in 70 colpi.

La svedese Maja Stark e l’argentina Maggie Simmermache restano al 4° posto, a -4, mentre l’amateur australiana Sarah Hammett scivola in 6a posizione. La campionessa in carica del NSW amateur ha solo 15 anni ed ottenere questo risultato è per lei un vero sogno, specialmente vista la difficoltà del campo e delle condizioni di gioco.

L’azzurra Virginia Elena Carta conclude le 6 buche (rimaste ieri incomplete) in PAR, confermando il -1 nel 2° round che, unito al medesimo risultato delle prime 18 buche, la porta a -2 totali, ed è 7a nel leaderboard.

Il taglio, fissato a +8, lascia in campo 74 giocatrici per il round finale, che inizierà domattina alle 8:15 (ora locale).

REPORT – Day 2

All’Australian Women’s Classic – Bonville termina la 2a giornata di gara, ma non il 2° round. L’inglese Meghan MacLaren mantiene la propria posizione in cima alla classifica (-8), ma non tutte le proette sono riuscite a concludere le prime 36 buche dell’evento.

La 27enne inglese, partita oggi dalla buca 1, segna tre birdie sulle prime 9 e conserva il proprio vantaggio di un colpo (-8) fin sul tee della buca 11, quando viene sospeso il 2° giro.

La spagnola Carmen Alonso la segue, subito dietro e staccata di una sola lunghezza (-7), con 6 birdie e tre bogey sullo score, ma due buche ancora da giocare.

Al momento della sospensione l’inglese Alice Hewson è al terzo posto con quattro colpi sotto il PAR, senza bogey e con un birdie dopo aver completato 10 delle 18 buche del Bonville Golf Resort.

L’amateur australiana Sarah Hammett è al quarto posto, a pari merito, con la svedese Maja Stark e all’argentina Maggie Simmermacher. Alle due proette mancano ancora (rispettivamente) 6 ed 8 buche da giocare, ma al momento non hanno segnato nessun bogey sul proprio score di giornata (-1).

Al 7° posto troviamo l’azzurra Virginia Elena Carta, che sale di 7 posizioni nel leaderboard, con 6 buche ancora da giocare ed un -1 odierno. Con un -2 totale divide la classifica provvisoria con le due australiane Stephanie Bunque e Justice Bosio, l’inglese Hannah Burke ed Alexandra Swayne delle Isole Vergini americane.

La ripresa del 2° round è prevista per le 7 del mattino di domani, sabato 23 aprile.

REPORT – Day 1

E’ l’inglese Meghan MacLaren ad essere al comando del 1° round dell’Australian Women’s Classic – Bonville. Per la proette, già due volte vincitrice sul Ladies European Tour, è stato un grande inizio con un giro bogey free (67 colpi) e 5 birdie.

La seguono, nel leaderboard, tre campionesse al 2° posto (-4): la spagnola Carmen Alonso, che completa il giro in 68 colpi, con 5 birdie ed un bogey, l’australiana Stephanie Bunque, che chiude le prime 9 buche in +1, ma grazie a due eagle sulle seconde riporta un -4 finale, e l’indiana Amandeep Drall. La Drall realizza sei birdie e due bogey alla sua terza partenza del torneo e, alla fine delle prime 18 buche dell’Australian Women’s Classic confida di sentirsi più preparata quest’anno.

Un altro trio di giocatrici dividono il quinto posto a tre sotto il PAR: Olivia Mehaffey dell’Irlanda del Nord, Alice Hewson dell’Inghilterra e Franziska Friedrich della Germania, che girano in 69 colpi.

Un colpo più indietro, a -2, sono 6 le proette a pari merito, campionesse sul LET e sul WPGA Tour. Sono l’argentina Maggie Simmermacher, le due svedesi Maja Stark e Moa Folke, la coppia indiana Ridhima Dilawari e Vani Kapoor, e la dilettante australiana Justice Bosio.

L’azzurra Virginia Elena Carta, del San Domenico Golf, conclude il 1° round dell’Australian Women’s Classic sul percorso del Bonville Golf Resort in 71 colpi con 2 bogey, un doppio bogey e 5 birdie. Lo splendido risultato la porta in 14esima posizione, a pari merito con la francese Lucie Malchirand, “collega” già nota come vincitrice del Ladies Italian Open nel 2021.

LET – Australian Women’s Classic

Dopo una pausa dovuta alla pandemia di Covid-19, il Ladies European Tour (LET) torna in Australia per la prima volta dal 2020, con due tornei.

Il primo, dal 21 al 24 aprile, sarà l’Australian Women’s Classic – Bonville, seguito dal Women’s NSW Open dal 28 aprile al 1 maggio. I due tornei sono organizzati in combinata con il WPGA Tour (Australasia) e vedranno schierate le migliori giocatrici di entrambi i Tour.

Il Bonville Golf Resort ospita per la quarta volta la competizione, con un montepremi di 240 mila euro. Le campionesse degli anni passati sono state Celine Boutier (2018), oggi sul LPGA Tour, la norvegese Marianne Skarpnord (2019) e, nell’ultima edizione (2020) l’australiana Stephanie Kyriacou, oggi sul Tour Maggiore delle Ladies.

In campo, tra le migliori campionesse, vedremo le svedesi Julia Engstrom e Maja Stark, che si è distinta la scorsa settimana al Trust Golf Asian Mixed Stableford Challenge, la francese Lucie Malchirand e la gallese Lydia Hall.

Seguiremo con attenzione l’azzurra Virginia Elena Carta che è nell’entry list dell’Australian Women’s Classic.


Contenuti simili

Il contratto LIV Golf

Il contratto LIV Golf I giocatori che hanno scelto di giocare sulla Lega guidata da Greg Norman hanno…
Total
0
Share