Orari e tornei della settimana dal 16 al 22 gennaio

Nella settimana dal 16 al 22 gennaio ecco quali sono i Tour professionistici da non perdersi:

PGA Tour – The American Express

Dopo due tornei alle Hawaii, il PGA Tour torna negli Stati Uniti continentali e, più precisamente, al PGA West, in California, per l’American Express, dal 19 al 22 gennaio. Sarà il primo di tre tornei consecutivi in quest’area, per il cosiddetto West Coast Swing.

L’anno scorso, Hudson Swafford ha vinto il torneo in maniera particolarmente “combattuta”: a sole tre buche dalla fine ben nove giocatori erano in lizza per la vittoria, prima che un eagle messo a segno dall’americano alla buca 16, insieme ad un birdie alla 17esima hanno posto fine a qualsiasi possibile parità o playoff. Swafford ha vinto con un vantaggio di due colpi.

Quest’anno il defending champion non sarà in campo per difendere il proprio titolo, poichè gioca sul Tour della LIV Golf.

Potremo seguire, però, cinque dei primi 10 al mondo: Scottie Scheffler, Jon Rahm, Patrick Cantlay, Xander Schauffele e Will Zalatoris.

Tra questi ultimi, Scheffler sembra essere il più quotato, anche se non ci sono dubbi che Rahm sia attualmente il più in forma. La vittoria nel Sentry Tournament of Champions di due settimane fa è stata la terza nelle ultime sei partecipazioni. Gli esperti sono pronti a scommettere che questa settimana lo spagnolo segnerà la quarta su sette, soprattutto perché ha vinto il torneo nel 2018.

Cantley, invece, si è piazzato tra i primi 10 nelle sue ultime tre partecipazioni all’American Express e avrà buone possibilità di ottenere la sua prima vittoria.

I talenti di spicco nel field non finiscono qui:

– Tony Finau ha collezionato vittorie negli ultimi mesi, l’ultima delle quali al Cadence Bank Houston Open di novembre.

– Si Woo Kim, reduce dalla vittoria della scorsa settimana al Sony Open in Hawaii, è un ex vincitore dell’American Express e ha tutte la carte in regola per fare il  bis (ha vinto nel 2021).

L’American Express si giocherà, come di consueto, su tre percorsi diversi: il Pete Dye Stadium Course ed il Nicklaus Tournament Course al PGA WEST (alias “Nick Tourney”) ed il La Quinta Country Club. Ognuno dei 156 partecipanti dovrà giocare almeno 18 buche su ciascun percorso prima del taglio, al termine del terzo giro. Accederanno al round finale, giocato sul percorso dello Stadium Course domenica, i migliori 65 giocatori (più pari merito).

Ogni campione professionista sarà accompagnato da un amateur nei primi tre round.

Ciascun percorso è un PAR 72 che va dai 6.455 metri del La Quinta ai 6.571 metri dello Stadium Course. Per motivi di equità su tutti i campi (e questo vale anche per il Farmers Insurance Open della prossima settimana e per l’AT&T Pebble Beach Pro-Am della settimana successiva) le pin position rimarranno in punti simili sui green fino al completamento dei tre round.

Nel valutare quale sia la difficoltà di ciascun percorso, le statistiche ci dicono che quello de “La Quinta” è il più facile dei tre e che la media di punteggio dello scorso anno (69,92) è stata la più alta delle ultime sei volte in cui è stato utilizzato, anche se i nuovi green in bermuda ed un rough più alto di mezzo centimetro metteranno a dura prova i campioni in campo.

I giocatori si contenderanno un montepremi di 8 milioni di dollari, mentre il vincitore si aggiudicherà 1,44 milioni di dollari.

Potremo seguire l’evento dal 19 al 22 gennaio, su DISCOVERY+ ed EUROSPORT, con il commento di Alessandro Bellicini e Matteo Delpodio alla seguente programmazione:

DP World Tour – Abu Dhabi HSBC Championship

Il DP World Tour rimane ad Abu Dhabi per la seconda di quattro settimane di Tour in Medio Oriente.

Thomas Pieters, attuale campione in carica dell’Abu Dhabi HSBC Championship, sarà in campo a difendere il titolo, nel primo evento delle Rolex Series del 2023.

Il belga, ritornato al golf agonistico dopo tre mesi di stop per la nascita del suo secondo figlio a novembre, ha segnato 1,5 punti nei tre giorni di match play nella Hero Cup della scorsa settimana. Il n° 38 al mondo cercherà ora di difendere il suo primo titolo delle Rolex Series, conquistato lo scorso anno allo Yas Links.

Nel 2022, in condizioni di vento molto forte, Pieters era riuscito a vincere con un colpo di vantaggio su Rafa Cabrera Bello e Shubhankar Sharma. La vittoria riportata fu la sua sesta sul DP World Tour.

Altre cinque top10 nella stagione 2021-22, tra cui un secondo posto al BMW International Open, hanno permesso al campione belga di guadagnarsi il 10° posto nella classifica stagionale della Race to Dubai.

L’Abu Dhabi HSBC Championship è uno dei tornei più importanti nel calendario del DP World Tour ed è stato organizzato per la prima volta nel 2006. E’ la sua quinta edizione come evento delle Rolex Series (per la seconda volta consecutiva allo Yas Links) e vanta un field di tutto rispetto.

L’inglese Tyrrell Hatton, vincitore di questo evento nel 2021, ha la possibilità di vincere il quinto titolo delle Rolex Series questa settimana, così da raggiungere il record dello spagnolo Jon Rahm.

Come gli altri eventi delle Rolex Series, anche l’Abu Dhabi HSBC Championship avrà un montepremi totale di 9 milioni di dollari, con un aumento di 1 milione di dollari rispetto allo scorso anno.

19 dei 20 giocatori che hanno partecipato alla prima edizione della Hero Cup la scorsa settimana, saranno di nuovo in campo. Séamus Power, Sepp Straka e Richard Mansel nutrono l’ambizione di partecipare alla Ryder Cup e daranno il meglio per cercare di entrare nel Team Europe.

A tutti i sopra citati, si aggiunge, in campo, l’ex numero uno al mondo Luke Donald, Capitano al Marco Simone Golf & Country Club il prossimo settembre. Con lui saranno presenti anche i vice-capitani Edoardo Molinari, Thomas Bjørn e Nicolas Colsaerts.

Questa settimana sarà incoronato il settimo vincitore della stagione 2023, con cinque dei sei precedenti in campo:

– Dan Bradbury, che ha vinto alla sua terza partecipazione sul Tour Europeo (Joburg Open),

– Ockie Strydom, che ha vinto per la prima volta l’Alfred Dunhill Links Championship,

– Thriston Lawrence, che ha continuato la sua fulminea ascesa aggiungendo la vittoria all’Investec South African Open Championship,

– Adrian Meronk, vincitore dell’ISPS HANDA Australian Open,

– il campione dell’AfrAsia Bank Mauritius Open Antoine Rozner, reduce dalla vittoria della Hero Cup nell’Europa continentale.

Gli azzurri in campo saranno tre: Francesco Molinari, Guido Migliozzi, Edoardo Molinari

Il torneo sarà in onda sui canali di SKY, con il commento di Silvio Grappasonni, Roberto Zappa, Marco Cogliati e Alessandro Lupi alla seguente programmazione:

LPGA – Hilton Grand Vacations Tournament of Champions

L’evento inaugurale della stagione 2023, l’Hilton Grand Vacations Tournament of Champions, celebrerà questa settimana la sua 5a edizione.

Tutte le 30 partecipanti si sono guadagnate un posto nella competizione con una vittoria sul LPGA Tour nelle ultime due stagioni, così da avere un field di altissimo livello.

Il gruppo è guidato dalla n. 2 Nelly Korda, che ha raggiunto la top 10 in ogni edizione dell’evento. Insieme a Korda, nella top 10 della Rolex Women’s World Golf Rankings, ci sono anche la seconda classificata dello scorso anno, Brooke Henderson, e la numero 10 Nasa Hataoka.

Dopo aver perso nel 2021 contro Jessica Korda in un playoff, Daniel Kang si era presentata a Lake Nona nel 2022 con una missione: vincere. Con un giro finale di 68 colpi, la Kang aveva conquistato la sua quinta vittoria LPGA e, dal 19 al 22 gennaio, sarà in campo, pronta a difendere il suo titolo.

La scorsa stagione ha visto un record di 11 vincitrici “Rolex First-Time Winners” e ci saranno, quindi, ben 10 giocatrici che debutteranno al Tournament of Champions di quest’anno: Jennifer Kupcho, Leona Maguire, Andrea Lee, Ayaka Furue, Jodi Ewart Shadoff, Ashleigh Buhai, Nanna Koertz Madsen, Paula Reto, Gemma Dryburgh e Maja Stark.

Altre interessanti informazioni sull’Hilton Grand Vacations Tournament of Champions possono essere trovate qui.

EDGA Amendoeira Open 2023

Dal 18 al 19 gennaio all’Amendoeira Golf Resort – Faldo Course si terrà l’EDGA Amendoeira Open 2023.

Seconda ed ultima data del mini tour denominato ‘Portugal Swing’ che come di consueto inaugura la stagione dell’EDGA Tour, valida per il ranking mondiale dei golfisti con disabilità WR4GD. I partecipanti totali sono 48. Numerosi i giocatori azzurri iscritti: Luisa Ceola, José Bagnarelli, Edoardo Biagi, Pietro Andrini, Angelo Colussi, Riccardo Bianciardi e Tommaso Perrino.


Contenuti simili
Total
1
Share