Jeremy Bittner è pronto per la sua ‘prima’ al G4D Tour

Lo statunitense Jeremy Bittner, uno dei migliori golfisti amputati del mondo, parteciperà per la prima volta ad una competizione del Golf for the Disabled Tour (G4D) ad Abu Dhabi il 13-14 gennaio 2023.

Si svolgerà in concomitanza con l’Hero Cup su 36 buche.

Lo sport ha sempre fatto parte della vita di Bittner sin dalla giovane età, nonostante abbia perso parte della gamba sinistra a causa di un incidente con il trattore guidato da suo padre Scott quando aveva 4 anni.

I suoi primi amori sportivi furono il baseball ed il basket.

A 10 anni giocava nella squadra di basket della sua parrocchia, la Saint Mark, il cui allenatore era il padre. Di solito indossava una protesi alla gamba sinistra, ma Jeremy si presentò regolarmente in campo anche qualche tempo dopo un intervento chirurgico al moncherino.

Racconta: ‘Le ferite tardavano a cicatrizzarsi, ed io non potevo ancora mettere la protesi. A parte quello, mi sentivo bene e non avrei mai rinunciato alla partita. Così indossai la mia divisa e andai. Sinceramente mi aspettavo di restare in panchina, per me era già abbastanza così. Poi un mio compagno di squadra ebbe un attacco di asma, così mio padre mi chiese se volevo entrare io al suo posto. Non me lo feci ripetere due volte: saltai su e giù per il campo su una gamba sola per due quarti della partita’.

Jeremy ricorda che all’epoca voleva diventare giocatore professionista di baseball o basket. Solo dieci anni dopo scoprì il golf, quando un professionista gli parlò della Eastern Amputee Golf Association, una associazione attiva negli Stati Uniti.

‘Ho iniziato giocando un paio di tornei all’anno, la mia priorità era studiare alla Robert Morris University, dove mi sono laureato in gestione dello sport’ – dice Jeremy – ‘Solo nel 2017-2018 ho iniziato a giocare più seriamente. Sono riuscito a trovare uno sponsor che mi ha reso possibile partecipare ai tornei qui negli Stati Uniti’.

Il ranking mondiale dei golfisti con disabilità WR4GD è partito nel 2019. ‘Ma non c’erano americani tra i primi 500 a causa della mancanza di tornei rispetto all’Europa’, ha spiegato Jeremy.

Jeremy Bittner è attualmente il miglior giocatore di golf dilettante disabile degli Stati Uniti, e il secondo se si includono i professionisti.

Ha fatto notizia la sua hole-in-one sulla quarta buca, par 3, nel secondo round dell’Adaptive Open Championship inaugurale della United States Golf Association (USGA) a Pinehurst, North Carolina. Ora la pallina è custodita nell’USGA Golf Museum a Liberty Corner, nel New Jersey.

L’invito a giocare negli Emirati Arabi Uniti ‘è venuto fuori dal nulla’, ha detto.

A causa della differenza di fuso orario, Jeremy ha ricevuto l’e-mail di convocazione alle 2:30 del mattino “Non pensavo fosse autentica”, ha confessato.

European Tour sosterrà interamente le spese di Jeremy e del suo caddie (un amico dei tempi del college).

‘Farò il mio gioco e cercherò di imparare il più possibile da questa esperienza’, ha dichiarato Bittner a proposito del viaggio. ‘È un onore essere stato invitato’.

Circa la possibilità di diventare pro, Bittner risponde che preferisce mantenere lo status di  amateur. ‘Desidero che il golf continui ad essere un hobby, non un lavoro. Deve restare qualcosa che non vedo l’ora di fare’.


Contenuti simili
Total
1
Share