Vittorio Addabbo

53 posts
All’età di dieci anni i miei genitori portano me e mio fratello ad un corso estivo di golf vicino casa. Da quel momento il golf è diventato parte integrante della nostra vita e non abbiamo più smesso di tirare palline. A 19 anni mi iscrivo alla facoltà di architettura di Roma, e il golf passa per qualche anno in secondo piano. Studiando architettura del paesaggio scopro la mia grande passione, l’architettura dei campi da golf. Dopo aver studiato ogni testo possibile sulla storia di questa materia, decido di provare a rendere questa passione la mia professione; riesco a contattare Tom Doak, che mi offre l’opportunità di lavorare per lui ad un progetto in Irlanda, St. Patrick’s Links. In quel periodo scopro il nesso inscindibile tra la progettazione e la costruzione di un campo da golf, imparando a modellare green e bunker con escavatore e bulldozer, e a progettare layout di nuovi percorsi su carta. Ho passato questi ultimi anni tra lo studio dei più importanti percorsi al mondo e il lavoro come architetto e shaper per Renaissance Golf Design.