Filippo Ponzano vince i Campionati Internazionali d’Italia al Golf Torino

Al Circolo Golf Torino – La Mandria è appena terminato l’ultimo round del torneo maschile dei Campionati Internazionali d’Italia, che vede trionfare l’azzurro Filippo Ponzano, con un risultato di -4.

Classe 2004, il torinese, già vincitore dei Campionati Nazionale Ragazzi nel 2021 e finalista dello stesso nell’edizione 2022, chiude le ultime 18 buche sul percorso “di casa” a -1 e, con 284 colpi (69 – 72 – 72 – 71), conferma la prima posizione per il 3° giro consecutivo.

2° classificato, a -1, c’è il Francese Ugo Malcor, seguito dall’italiano Miguel Orzi, a +2, che segna il miglior risultato di giornata (69 colpi). Finiscono a +2 totali anche l’italiano Mattia Comotti e Gianmarco Manfredi, rispettivamente 4° e 5° nel leaderboard.

Già dal primo giorno gli azzurri si erano distinti come protagonisti della competizione internazionale tra i 120 giocatori schierati. Dopo le prime 18 buche Pietro Boeris e Massimiliano Campigli erano in testa (-4), mentre in terza posizione (-3) si posizionava un quartetto tricolore: Filippo Ponzano, Michele Ferrero, Lodovico Gallavresi ed Alessio Scaramastra.

Al termine del 2° round Filippo Ponzano ha preso il comando, chiudendo in PAR la giornata ed ottenendo il 1° posto in classifica. Terzi, a -1, seguivano Lodovico Gallavresi, Andres Varley e Riccardo Leo.

Nel 3° round di ieri, giorno del taglio, Ponzano ha fatto il bis, girando nuovamente in PAR e sigillando un risultato finale di -3. Questo gli ha garantito un margine di vantaggio di due colpi dal 2° classificato, il francese Ugo Malcor. Stabili in terza posizione hanno chiuso anche Lodovico Gallavresi e Andres Varley, ai quali si è aggiunto, grazie ad un buon risultato di giornata (69), Niccolò Agugiaro.

Nell’ultimo giro il giovane campione torinese chiude con un -1 di giornata, che assicura il 1° posto, a 3 lunghezze di distanza dal 2° classificato.

Il Nation’s Trophy, assegnato al termine del 3° round, è stato vinto dal Team Italy 1, composto da Filippo Ponzano, Marco Florioli e Pietro Guido Fenoglio. Il trio italiano vince con un risultato di 432 (i migliori 2 dei 3 risultati ottenuti nei primi 3 giorni). Segue il Team Francia 2 (437), il Team Svizzera 1 (438) e, al 4° posto, il Team Italy 2 (Elia Dallanegra, Alessandro Nardini e Michele Ferrero) con 439.

PRE GARA – FIG Amateur – Campionati Internazionali d’Italia

Per gli amateur della Federazione Italiana Golf a Torino, nella settimana dal 27 al 30 aprile si  terranno i Campionati Internazionali d’Italia. La competizione maschile sarà al Circolo Golf Torino La Mandria, mentre quella femminile al Royal Park I Roveri.

Al Torino – La Mandria saranno 120 i giocatori pronti a sfidarsi, con gli azzurri schierati per tenere il trofeo in Italia. Lo scorso anno, infatti, era stato l’allora amateur Gregorio De Leo (passato poi professionista in occasione del 78° Open d’Italia ed ora sull’Alps Tour) a vincere gli Internazionali, all’Acaya G&CC.

Quest’anno i riflettori sono puntati su Marco Florioli, che si era classificato 2° dietro De Leo nell’edizione 2021, insieme con Filippo Ponzano, Massimiliano Campigli, Elia Dallanegra, Riccardo Leo, Pietro Guido Fenoglio, Alessandro Nardini, Michele Ferrero, Filippo Ciuffoletti, Eugenio Bernardi, Lorenzo Fior, Sebastiano Frau, Filippo Bagnoli, Pietro Boeris, Gianmarco Manfredi, Giovanni Binaghi, Luca Memeo ed il vincitore del Campionato Italiano Ragazzi Tommaso Rossin.

I giocatori stranieri da tenere d’occhio saranno: lo svizzero Marc Keller, il francese Maxence Giboudot ed i portoghesi Joao Miguel Pereira e Vasco Alves.

Tra i vincitori degli Internazionali d’Italia maschili troviamo nomi di grandi campioni del mondo del golf, non solo italiani. Tra questi c’è anche lo svedese Henrik Stenson, vincitore degli Internazionali nel 1996 al Circolo Golf Villa D’Este, ed oggi capitano del Team Europe alla Ryder Cup del 2023 al Marco Simone Golf & Country Clu.

Al Royal Park I Roveri, invece, saranno 111 le giocatrici , con le azzurre intenzionate a vincere il trofeo, che lo scorso anno era stato della francese Charlotte Liautier. Nel field torinese, manca all’appello Carolina Melgrati (lo scorso anno 2a), ma Francesca Fiorellini, 3a nell’edizione precedente, è pronta a guidare la squadra delle azzurre. In campo ci sono Matilde Partele, Charlotte Cattaneo, Elisa Galli, Francesca Pompa, Greta Minetto, Giulia Bellini, Lorena Rossettin, Marta Spiazzi, Eleonora Marabotti, Sophie Bierstorfer, Rebecca Galasso, Alessia Fornara, Giulia Scarcello, Laura Ruggeri, Sara Berselli, Federica Rossi e Ginevra Coppa.

La formula è quella di sempre. 72 buche stroke play per 4 giorni di gara, con taglio al 3° (dopo 54 buche) che lascerà in campo solo i primi 60 (più pari merito). Oltre la competizione singola ci sarà anche il consueto Nation’s Trophy, che nel 2021 era stato vinto da entrambe le squadre italiane. Tre giocatori per un massimo di 5 squadre per singola nazione e, giornalmente, saranno validi 2 risultati su 3.


Contenuti simili

Il budget della LIV Golf

Il budget della LIV Golf La prima stagione della Lega sostenuta dal Public Investment Fund, il fondo sovrano…
Total
0
Share