Orari e tornei della settimana dal 13 al 19 giugno

Nella ventiquattresima settimana dell’anno, la terza del mese giugno, seguiremo attentamente tutti i tornei golfistici dedicati ai professionisti … e non solo!

Ecco quali sono:

Alps Tour – Aravell Golf Open by Credit Andorra 2022

Dal 16 al 18 giugno il Tour si dirige in Spagna per l’Aravell Golf Open by Crèdit Andorrà.

È la prima volta che l’Aravell Golf & Country Club ospita un evento  professionistico europeo di questo calibro e sarà l’occasione per celebrare anche il 25° anniversario del campo da golf.

Il percorso è un PAR 71 di 6.155 metri, progettato da José María Olazábal, due volte campione del Masters. Si trova in un’ampia valle, ad un’altitudine di 700 metri sul livello del mare, con vista sui Pirenei e sulle montagne del Cadí. I giocatori, tuttavia, non dovranno distrarsi perchè i fairway sono stretti, i green piccoli ed il rough folto. Un campo impegnativo che richiederà precisione ai campioni del Tour.

Al proprio debutto nel calendario dell’Alps Tour, l’evento vanta un field davvero stellare: tutti i vincitori della stagione in corso saranno presenti per contendersi la vittoria, ad eccezione di Markus Brier, leader del 30th Goesser Open.

In campo seguiremo con attenzione i primi dieci giocatori nell’Ordine di Merito dell’Alps Tour: il primo classificato Koen Kouwenaar, insieme con il francese Tom Vaillant, vincitore della scorsa settimana e 2° nel ranking e gli azzurri Gregorio De Leo (3°) e Stefano Mazzoli (6°).

Tra i 136 giocatori in campo si contenderanno un montepremi di 40.000 euro gli italiani sono 26, tra i quali citiamo: Luca Cianchetti, Riccardo Bregoli, Stefano Pitoni, Andrea Romano, Michele Ortolani, Andrea Saracino, Edoardo Giletta, Cristiano Terragni, Ludovico Addabbo, Gianmaria Rean Trinchero, Alessandro Notaro, Federico Zucchetti, Giacomo Fortini, Davide Buchi …

Challenge Tour – Kaskáda Golf Challenge

Dal 16 al 19 giugno il Tour della Road to Mallorca si sposta in Repubblica Ceca, a Brno per il Kaskáda Golf Challenge.

L’evento è un appuntamento fisso piuttosto recente nel Calendario del Tour europeo. Nato nel 2017 si è disputato per i primi tre anni a Praga, al Prague City Golf, mentre nella stagione in corso e per il secondo anno consecutivo il teatro della competizione sarà il Kaskáda Golf Resort di Brno.

Il percorso è un PAR 71 da 6.449 metri con fairway e green molto ondulati, ricco di bunker e laghi posizionati in maniera strategica per rendere impegnativi anche i teeshot.

Il Kaskáda Golf Resort ha già ospitato diversi tornei di alto profilo, tra cui il Grand Final del Czech PGA Tour ed il D+D Real Czech Challenge nel 2019, che ha visto l’inglese Ross McGowan ottenere la sua terza vittoria sul Challenge Tour.

La classifica della Road to Mallorca sta iniziando a prendere forma. La stagione entra nella sua 11esima settimana, e l’uomo in testa (e da battere) è il 33enne svedese Jens Dantorp.

Seguiremo con attenzione i 5 italiani in campo: Lorenzo Scalise, Jacopo Vecchi Fossa, Federico Maccario, Edoardo Raffaele Lipparelli e Filippo Bergamaschi.

PGA Tour – U.S. Open

Dal 16 al 19 giugno tutti gli occhi sono puntati sul terzo Major maschile della stagione: lo U.S. Open, giunto alla sua 122esima edizione. Il teatro dell’attesissimo evento sarà il The Country Club di Brookline, nel Massachusetts.

Luogo di una delle Ryder Cup più discusse della storia (nel 1999), il The Country Club è uno dei cinque club fondatori di quella che è diventata l’USGA ed accoglie l’U.S. Open per la prima volta dopo più di 20 anni, benché lo abbia già ospitato tre volte in passato.

Il The Country Club è stato fondato nel 1882, con moltissimi cambiamenti, che hanno visto più volte variare la conformazione delle buche e del percorso. La buca più lunga, con 566 metri, è un  PAR 5 che si gioca spesso contro vento e con un green sopraelevato.

Come di consueto, l’USGA ha dato la sua impronta lasciando un rough più alto e fitto, che delimita fairway e green e che renderà il percorso ancora più challenging.

Quando i migliori giocatori del mondo sono tutti schierati per un Major è difficile fare un elenco di campioni “da tenere d’occhio”, ma tra i 157 giocatori in campo per un montepremi di 12,5 milioni di dollari, bisognerà prestare attenzione:

  • al defending champion Jon Rahm, che lo scorso anno si è unito al club dei vincitori di Major ed è diventato il primo spagnolo a vincere lo U.S. Open.
  • a Rory McIlroy, che è in ottima forma e ne ha dato prova con la vittoria in Canada della scorsa settimana.
  • a Justin Thomas, già vincitore di un Major nella stagione in corso e, anche lui, in splendida forma dopo la performance di Toronto.
  • al n° 1 al mondo Scottie Scheffler che cercherà di correggere ciò che è andato storto in uno dei suoi campi preferiti, quando ha mancato il taglio al PGA Championship.
  • all’inglese Matt Fitzpatrick, che è stato spesso protagonista delle classifiche del weekend, ha delle passate vittorie sul percorso di  Brookline e ha ottenuto una decima posizione la scorsa settimana.

Non vedremo in campo Tiger Woods poichè vuole “conservare le forze” per l’evento degli eventi: il 150° Open Championship nella Home of Golf di St. Andrews.

Nel field troviamo, invece, anche i nomi dei giocatori che hanno partecipato alla discussa Super Golf League, ma la USGA ha replicato informando che “i criteri di partecipazione erano stati stabiliti prima dell’apertura delle iscrizioni (all’inizio di quest’anno) e non è opportuno, né corretto nei confronti dei concorrenti, cambiare i criteri una volta stabiliti”.

Noi seguiremo con estrema attenzione i due azzurri in campo: Francesco Molinari e Guido Migliozzi.

Potremo goderci lo spettacolo, in diretta su Sky Sport Arena, con successive repliche anche su Sky Sport Action.

LET Access – Smorum Ladies Open By EC DRIVE

Dal 15 al 17 giugno le proette del LETAS saranno in Danimarca, allo Smorum Golfklub, PAR 70 da 5504 metri, per lo Smorum Ladies Open By EC DRIVE.

E’ un evento nuovo nel calendario del LET Access con nuove campionesse da premiare e record tutti da scrivere.

Tra le 108 giocatrici nel field le azzurre sono due: Martina Flori e Lucrezia Colombotto Rosso.

LET – Aramco Team Series – London

Dal 16 al 18 giugno al Centurion Club, che ha da poco ospitato il primo evento della LIV Golf, si terrà un’altra edizione delle Aramco Team Series, il primo “circuito” di eventi a squadre del golf su un Tour professionistico.

Questa stagione gli eventi sono a Bangkok, Londra, Sotogrande, New York e Jeddah e la formula di gioco è pensata per offrire ai golfisti amateur l’opportunità di partecipare a tornei di questa importanza, aiutandoli a fare squadra con i migliori giocatori al mondo.

I team saranno composti da tre giocatrici del LET e da un quarto membro dilettante, una posizione aperta a tutti i golfisti del Regno Unito per le Aramco Team Series – Londra.

Come negli eventi che abbiamo già seguito precedentemente, anche questo appuntamento delle Aramco Team Series prevede la competizione a squadre che si svolgerà nei primi due giorni ed il terzo e ultimo round per i singoli che supereranno il taglio in uno shootout.

Per la classifica a squadre si terrà conto di “due su quattro” ovvero verranno presi in considerazione i migliori due punteggi di ogni buca, mentre ogni professionista dovrà segnare tutte le buche ed il punteggio verrà utilizzato per la gara individuale. Grazie a questo formato, gli amateur contribuiranno al risultato finale ed, essendo molto più coinvolti, avranno la possibilità di realizzare lo score vincente.

L’unica azzurra in campo sarà Virginia Elena Carta.

LPGA Tour – Meijer LPGA Classic for Simply Give

Dal 16 al 19 giugno le proette del LPGA tornano al Blythefield Country Club di Belmont per il Meijer LPGA Classic for Simply Give.

E’ l’ottava volta che l’evento si disputa su questo percorso, opera di Langford e Moreau, un prolifico team di progettisti responsabile di alcuni campi molto apprezzati (e magnifici esteticamente).

Sebbene i fairway siano stretti, il rough non è particolarmente penalizzante ed è necessario allontanarsi molto dalla linea di gioco per trovare gli alberi. L’ostacolo maggiore in campo è dato dai fairway bunker, spesso caratterizzati da sponde alte che rendono difficile le uscite specialmente sui piccoli green.

Con un Major in programma la prossima settimana, non è una sorpresa trovare in Michigan uno dei field più stellari dell’anno: tra le prime 10 giocatrici della classifica mondiale solo Jin Young Ko ha deciso di prendersi una settimana di riposo.

Lydia Ko è certamente tra le favorite, spesso protagonista degli ultimi eventi LPGA. Anche la scorsa settimana si è guadagnata un 4° posto al torneo Shoprite, dopo una 5a posizione allo U.S. Women’s Open.

Tra le favorite c’è anche la defending champion Nelly Korda. La giocatrice è stata impressionante al suo ritorno dopo quattro mesi di stop a causa di un intervento chirurgico al braccio.

La top10 allo U.S. Women’s Open dopo un periodo così lungo di assenza dal golf agonistico è stato un segnale di grande ripresa ed il suo record ottenuto lo scorso anno (-25) è sicuramente “minaccioso”.

Da tenere d’occhio ci sarà anche Leona Maguire, 2a classificata lo scorso anno, che ha giocato bene nella prima parte della stagione e si è piazzata tra le top10 a Pine Needles, prima di mancare il taglio la scorsa settimana.

Seguiremo con grande attenzione anche l’unica azzurra in campo: Giulia Molinaro.

EDGA – PING Open for Golfers with Disability

Al Thonock Park Golf Club di Gainsborough nel Lincolnshire (UK) dal 13 al 15 giugno 2022 va in scena il PING Open for Golfers with Disability.

PING è uno dei grandi nomi del golf che per primi hanno sostenuto l’attività di EDGA. Da quest’anno è anche Main Sponsor di una nuova competizione, che va ad aggiungersi alle altre dell’EDGA Tour.

La gara, approvata da England Golf, è valida ai fini del ranking mondiale WR4GD.

Tra i partecipanti si segnalano Johnny Reay e Paul Ellison.

Unico italiano in gara Jacopo Luce.

The Amateur Championship

Dal 13 al 18 giugno i migliori Amateur della Federazione Italiana Golf viaggiano nel Lancashire in Inghilterra per il The Amateur Championship, che verrà giocato sui percorsi del Royal Lytham & St Annes Golf Club  e del St Annes Old Links Golf Club.

Il torneo è un Major per 288 dilettanti, che arrivano da tutto il mondo e la formula di gara prevede 36 buche di qualifica (18 buche stroke play medal al giorno), al termine delle quali si stilerà una classifica. I primi 64 giocatori classificati accederanno ai match play, che si giocheranno solo sul percorso del Royal Lytham & St Annes Golf Course.

Gli azzurri che prenderanno parte all’Amateur Championship sono: Lucas Nicolas Fallotico, Marco Florioli, Giovanni Manzoni, Pietro Bovari, Flavio Michetti, Filippo Celli e Matteo Cristoni.

ANNIKA Invitational Europe 2022

A Helsingborg, in Svezia, dal 14 al 16 giugno si terrà l’ANNIKA Invitational Europe 2022. Si tratta di un torneo dedicato alle migliori amateur europee, organizzato dalla Annika Foundation, fondazione istituita dalla più grande vincitrice di tutti i tempi: la campionessa svedese Annika Sorenstam (che nel proprio palmares vanta 72 vittorie di cui 10 Major).

Le azzurre partecipanti sono sei: Francesca Fiorellini, Sophie Bierstofer, Paris Appendino, Marta Spiazzi, Lorena Rossettin e Matilde Partele.


Contenuti simili

Il budget della LIV Golf

Il budget della LIV Golf La prima stagione della Lega sostenuta dal Public Investment Fund, il fondo sovrano…
Total
16
Share